Donne della realtà, si va avanti


Non si fermeranno a Milano le “Donne della realtà” : dopo l’ incontro molto intenso al Circolo della Stampa, con la sala Montanelli incapace di contenere tutti i partecipanti al dibattito, le promotrici dell’iniziativa - le giornaliste Paola Ciccioli, Francesca Mineo, Cristina Morini, Letizia Mosca e Daniela Stigliano – proseguiranno in altre città di Italia. Il rapporto tra immagine delle donne e media è al centro dei dibattiti e origine dell’iniziativa, voluta dalle giornaliste che hanno firmato e diffuso, la scorsa estate,  un appello contro modelli femminili distorti e imperanti, anche nei mezzi di informazione, in particolar modo negli ultimi sei mesi. Il dibattito è stata occasione per puntare i riflettori sulle donne cosiddette ‘normali’, lontane da stereotipi e immagini che giornali e televisioni da troppo tempo diffondono.

Tra i numerosi interventi, hanno sostenuto l’iniziativa molti giornalisti e giornaliste, Lucia Visca, a capo del Coordinamento per le pari opportunità (Cpo) della Fnsi e Giulia Parini Bruno, referente per la Cpo Lombardia; Lea Melandri, saggista e animatrice della Libera Università delle Donne; Giordana Masotto, della Libreria delle Donne di Milano; molte associazioni a tutela della donna

Particolare interesse ha suscitato la relazione di Chiara Volpato, ordinario di Psicologia Sociale alla Facoltà di Psicologia dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca,  che lo scorso 26 agosto aveva firmato un  articolo sul New York Times  - “Italian women rise up” - portando all’attenzione internazionale la critica a un sistema sessista che vige in Italia, dalla politica ai media. Volpato ha analizzato la situazione italiana in relazione a altri contesti europei, concludendo che la società e la politica italiana sono in ritardo: solo il 21% dei parlamentari europei, ad esempio, è donna. Un’indagine Censis del 2006, centrata sul maschilismo nei media, ha dimostrato come  l’Italia  sia nelle ultime posizioni, insieme alla Grecia (altri paesi analizzati: Francia, Inghilterra, Svezia, Paesi Bassi, Austria, Slovenia, Serbia, Montenegro). Volpato ha poi tracciato un quadro ampio, supportato da ricerche condotte a livello internazionale, sugli effetti del sessismo benevolo e ostile nella società, tali da nascondere le competenze delle donne.

Hanno partecipato al dialogo tra giornalisti e cittadini, bersaglio di domande e reazioni del pubblico, anche la senatrice Emanuela Bajo Dossi (Pd) e l’onorevole Massimo Polledri (Lega Nord), due tra i diciassette parlamentari cattolici, firmatari di un appello bipartisan “al bene comune” che, sostenuto da parlamentari europei di tutti gli schieramenti, già a giugno invitava alla moderazione e alla sobrietà dei comportamenti nella vita pubblica dei politici.

Donne della realtà è anche un gruppo su Facebook. Per aderire alle iniziative: donnedellarealta@gmail.com


Segnala questo articolo:
  • E-mail this story to a friend!
  • Google
  • Facebook
  • TwitThis
  • YahooMyWeb
  • Live
  • oknotizie
  • Segnalo
  • Digg
  • del.icio.us
  • Tumblr
  • Wikio
  • Wikio IT
  • Print this article!
  • Blogosphere News
  • LinkedIn
  • segnalo
  • Yahoo! Buzz

Lascia un commento