Altroconsumo: i giornalisti scioperano per il licenziamento della direttrice, la solidarietà del sindacato


Domani, 15 marzo, i giornalisti delle storica rivista Altroconsumo, che fa capo all’omonima associazione per la tutela dei consumatori, scendono in sciopero. E lo fanno per protestare contro l’improvviso e inaspettato licenziamento del direttore, Rosanna Massarenti, che ne è responsabile da oltre vent’anni. Il Cdr e la redazione, che non erano stati informati in nessun modo delle intenzioni dell’editore, hanno deciso di mobilitarsi in difesa del loro direttore contro una scelta che ritengono incomprensibile, visto anche il buon andamento della rivista.
L’Associazione Lombarda dei Giornalisti esprime solidarietà al Cdr, alla redazione e a Rosanna Massarenti, condividendo le preoccupazioni dei colleghi.
“Questo modo di fare da parte dell’editore - dice Anna Del Freo, segretario aggiunto FNSI - ci allarma moltissimo. Altroconsumo è una rivista che mette a confronto prodotti e basa la sua sopravvivenza e la sua ragione d’essere su esami oggettivi e senza sconti per nessuno. L’indipendenza totale dei colleghi, del direttore e della rivista stessa sono il principale motivo per cui il consumatore/lettore compra e legge Altroconsumo. È chiaro che il licenziamento immotivato e repentino di un direttore che ha sempre garantito tutto questo apre interrogativi inquietanti sul futuro del giornale“.
“Bene ha fatto il Cdr - afferma il presidente della ALG, Paolo Perucchini - a chiedere spiegazioni e a protestare, anche attraverso lo sciopero, per questo licenziamento immotivato e fatto senza nemmeno avvisare il Comitato di redazione e soprattutto senza dare alcun elemento di valutazione sugli scenari che si prospettano per la rivista. Stiamo parlando di un giornale storico, ben conosciuto dai consumatori lettori e la cui matura va salvaguardata, a garanzia di tutti”

Di seguito pubblichiamo il comunicato del Comitato di redazione di Altroconsumo.

La redazione di Altroconsumo, all’unanimità, esprime forte disappunto per il licenziamento inaspettato del direttore, Rosanna Massarenti, che per oltre vent’anni ha diretto con professionalità, impegno e passione le riviste dell’associazione. Rosanna nel corso di tutti questi anni ha garantito la qualità e l’indipendenza dell’informazione libera al servizio dei lettori, promuovendo l’innovazione dei contenuti con la capacità di mantenere sempre saldi i principi fondanti del nostro lavoro. La redazione ritiene ingiustificato questo licenziamento, di cui ha chiesto la revoca all’editore, soprattutto alla luce degli ottimi risultati raggiunti dalle riviste, in particolare negli ultimi anni di grandi cambiamenti, in cui la sua guida è stata efficace e strategica.
In solidarietà contro il licenziamento del direttore, la redazione proclama un giorno di sciopero per giovedì 15 marzo.

Il Cdr di Altroconsumo


Segnala questo articolo:
  • E-mail this story to a friend!
  • Google
  • Facebook
  • TwitThis
  • YahooMyWeb
  • Live
  • oknotizie
  • Segnalo
  • Digg
  • del.icio.us
  • Tumblr
  • Wikio
  • Wikio IT
  • Print this article!
  • Blogosphere News
  • LinkedIn
  • segnalo
  • Yahoo! Buzz

Lascia un commento