Sole 24 Ore, il Cdr di Radiocor: «Stupisce la cifra riportata dall’azienda sulle perdite dell’agenzia»


I giornalisti prendono atto «con stupore delle dichiarazioni dei vertici aziendali pronunciate in assemblea sulle presunte perdite», si legge in una nota. In assemblea il presidente Giorgio Fossa ha parlato di un rosso di 3 milioni di euro.

«Il Cdr di Radiocor prende atto con stupore delle dichiarazioni dei vertici aziendali pronunciate in assemblea sulle presunte perdite di Radiocor Plus. Ci stupisce perché la rappresentanza sindacale dell’agenzia chiede questi dati da mesi, anzi ormai da anni, senza ottenerli. Ci stupisce anche perché gli stessi vertici aziendali, a partire dall’amministratore delegato, ci hanno invece comunicato ufficialmente che con l’attuale sistema di contabilizzazione non sono sicuri di quali ricavi e quali costi imputarci». Lo si legge in una nota della rappresentanza sindacale dei giornalisti dell’agenzia di stampa del gruppo Sole 24 Ore.
«Le cifre che i vertici aziendali citano non includono il lavoro che tutta la redazione svolge quotidianamente per altre testate del gruppo. A Radiocor Plus vengono imputati costi ‘di gruppo’, che con il funzionamento dell’agenzia non hanno nulla a che fare, di importo quasi pari al costo del lavoro. Mentre della quota parte dei ricavi di gruppo a cui ogni giorno contribuiamo non abbiamo mai visto un euro», prosegue il Cdr ricordando che «molte altre divisioni del gruppo perdono più di 3 milioni l’anno».
Nel corso dell’assemblea del gruppo editoriale, il presidente Giorgio Fossa aveva spiegato con una perdita nell’ordine dei 3 milioni la decisione di scorporare Radiocor. Al termine dell’appuntamento dei soci l’ad Franco Moscetti ha aggiunto che «c’è il progetto di rendere l’attività economicamente sostenibile» e, interpellato su un’eventuale vendita nel futuro dell’agenzia, ha replicato: «Vedremo quando avremo tutti i dati dalla societarizzazione. Entro fine anno avremo tutti gli elementi per decidere». (Ansa – Milano, 27 aprile 2018)


Segnala questo articolo:
  • E-mail this story to a friend!
  • Google
  • Facebook
  • TwitThis
  • YahooMyWeb
  • Live
  • oknotizie
  • Segnalo
  • Digg
  • del.icio.us
  • Tumblr
  • Wikio
  • Wikio IT
  • Print this article!
  • Blogosphere News
  • LinkedIn
  • segnalo
  • Yahoo! Buzz

Lascia un commento