Walter Tobagi: a 38 anni dall’omicidio, le sue idee sempre attuali


A Milano la commemorazione del presidente dell’Alg assassinato dai terroristi il 28 maggio 1980. «Dobbiamo soprattutto dare attenzione alle sue idee e alla sua lezione sulla società e sul giornalismo», ha sottolineato il presidente Fnsi.

Un momento della commemorazione (foto fnsi.it)Nel giorno del 38esimo anniversario della morte, la Milano dei media ha ricordato Walter Tobagi, presidente dell’Associazione lombarda dei giornalisti (Alg), inviato speciale del Corriere della Sera e fondatore della componente sindacale Stampa democratica (Sd), ucciso da un gruppo di terroristi il 28 maggio 1980. In via Salaino, dove fu assassinato, la sua figura è stata ricordata dall’attuale presidente dell’Alg, Paolo Perucchini e dal presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti. Erano presenti anche il presidente dell’Ordine dei giornalisti lombardo, Alessandro Galimberti, la vedova Stella, diversi esponenti di Sd, gli amici personali e quelli incontrati nella professione da Tobagi, e colleghi fra i quali Marco Volpati, Francesco Tartara, Mario Mauri ed Edmondo Rho.
«Dobbiamo soprattutto dare attenzione alle idee e alla lezione di Walter – ha sottolineato Giulietti – sulla società e sul giornalismo. Le sue analisi sono state un punto di riferimento e lo sono ancora oggi»


Segnala questo articolo:
  • E-mail this story to a friend!
  • Google
  • Facebook
  • TwitThis
  • YahooMyWeb
  • Live
  • oknotizie
  • Segnalo
  • Digg
  • del.icio.us
  • Tumblr
  • Wikio
  • Wikio IT
  • Print this article!
  • Blogosphere News
  • LinkedIn
  • segnalo
  • Yahoo! Buzz

Lascia un commento