‘#voceaigiornalisti: stop minacce e precariato’, il 12 giugno manifestazione nazionale a Napoli


Appuntamento alle 11 nella struttura comunale ‘Piazza Forcella’ per il secondo evento indetto dalla Fnsi dopo quello di Milano del 30 maggio. Al centro del confronto i nodi essenziali della professione. Saranno presenti i vertici degli enti di categoria e delle Assostampa e i cronisti che vivono sotto scorta.

La locandina dell'eventoUn luogo simbolo di Napoli, Forcella, per parlare di giornalisti minacciati e di precariato, di periferie da illuminare e di cronisti di frontiera. I giornalisti italiani, grazie alla disponibilità dell’associazione ‘Annalisa Durante’, si riuniranno nella struttura comunale ‘Piazza Forcella’, in via Vicaria Vecchia 23, martedì 12 giugno alle ore 11, per la seconda manifestazione nazionale indetta dalla Federazione nazionale della Stampa italiana, dopo quella di Milano del 30 maggio scorso su lavoro e contratto. Un evento per dare ‘#voceaigiornalisti’, per ascoltare e per fare proposte.
L’evento, organizzato in collaborazione con il Sindacato unitario giornalisti della Campania, ha lo scopo di rilanciare temi essenziali che riguardano la professione: dall’eliminazione del carcere per i giornalisti alle querele temerarie, dal lavoro precario alla sicurezza dei cronisti e alla necessità di rendere sempre più reali le garanzie richiamate nell’articolo 21 della Costituzione.
«Tutti temi che ci auguriamo tornino nell’agenda parlamentare – affermano gli organizzatori – temi che i precedenti governi hanno evitato di affrontare, nonostante le dichiarazioni di intenti. La politica ha dimostrato di non volere affrontare tutte quelle criticità che in Italia finiscono per limitare la libertà di stampa, come dimostrano le classifiche internazionali sullo stato di salute del giornalismo nel mondo».
Al dibattito parteciperanno i vertici della Fnsi e delle Associazioni regionali di Stampa, i presidenti degli organismi di categoria, i colleghi che vivono sotto scorta. Ci saranno anche alcune associazioni che operano nelle periferie della città.


Segnala questo articolo:
  • E-mail this story to a friend!
  • Google
  • Facebook
  • TwitThis
  • YahooMyWeb
  • Live
  • oknotizie
  • Segnalo
  • Digg
  • del.icio.us
  • Tumblr
  • Wikio
  • Wikio IT
  • Print this article!
  • Blogosphere News
  • LinkedIn
  • segnalo
  • Yahoo! Buzz

Lascia un commento