Quadratum licenzia giornalista: Intimità e Love Story 4 giorni di sciopero


È una decisione improvvisa e inaccettabile quella dell’Editrice Intimità (Gruppo Quadratum), che ha licenziato in tronco una sua giornalista.
Lo afferma l’Associazione Lombarda dei Giornalisti, che chiederà un incontro immediato per chiarire i termini della vicenda.
“Sosterremo e saremo al fianco dei colleghi delle testate Intimità e Love Story che hanno deciso quattro giorni di sciopero con decorrenza immediata” dichiara il presidente ALG, Paolo Perucchini. “Lo sciopero è una scelta opportuna e necessaria per contrastare un chiaro atto di ostilità da parte della proprietà nei confronti del corpo redazionale”. Il sindacato dei giornalisti mette a disposizione della collega licenziata la consulenza del proprio servizio legale e la affiancherà in ogni iniziativa che sceglierà di mettere in campo.

Di seguito il comunicato dei giornalisti di Intimità e Love Story

Preso atto dell’avvenuta procedura di licenziamento con effetto immediato della collega Paola Sila Babich, l’assemblea dei giornalisti delle redazioni Intimità e Love Story vota all’unanimità 4 giorni di sciopero, con decorrenza immediata, riservandosi ulteriori iniziative.
Siamo estremamente stupiti e preoccupati del fatto che una società in buona salute e con un bilancio in attivo possa procedere ad azioni di questa portata, senza rispetto alcuno delle persone che fino ad ora hanno contribuito al benessere di questa azienda.
Pertanto chiediamo la revoca del licenziamento della collega Paola Sila Babich con effetto immediato.

L’assemblea di redazione


Segnala questo articolo:
  • E-mail this story to a friend!
  • Google
  • Facebook
  • TwitThis
  • YahooMyWeb
  • Live
  • oknotizie
  • Segnalo
  • Digg
  • del.icio.us
  • Tumblr
  • Wikio
  • Wikio IT
  • Print this article!
  • Blogosphere News
  • LinkedIn
  • segnalo
  • Yahoo! Buzz

Lascia un commento