Napoli ricorda Andy Rocchelli


Napoli ricorda Andy RocchelliNapoli ricorda Andy Rocchelli a 5 anni dalla sua uccisione in Ucraina, nell’area del Donbass.
Il Sindacato Unitario dei Giornalisti Campani, con il sostegno della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, all’Accademia delle Belle Arti di Napoli ha organizzato un incontro per ricordare Andy e per valorizzare il ruolo del fotogiornalismo nel mondo dell’informazione moderna.
Nel corso della giornata sono state inaugurate due mostre fotografiche: “Voice of the voiceless” con le foto di Andy Rocchelli e “Camorra, le voci di dentro” con le foto di Stefano Renna. Ma è stata l’occasione per presentare anche la “Carta di Napoli - Diritti e doveri del giornalista per immagini”, un decalogo rivolto a tutti i soggetti coinvolti nel prodotto editoriale per la salvaguardia della qualità dell’informazione e la sua pluralità.
Alla giornata hanno partecipato il segretario del SUGC Claudio Silvestri, il presidente e il segretario generale della FNSI, Giuseppe Giulietti e Raffaele Lorusso, il segretario dell’Ordine nazionale dei Giornalisti Guido D’Ubaldo, i genitori di Andy, Elisa Signori e Rino Rocchelli. Hanno presenziato anche delegazioni dei sindacati regionali dei giornalisti: dalla Lombardia, dal Trentino, dal Veneto e dall’Emilia-Romagna.
In anteprima Loris Mazzetti ha presentato il servizio dedicato a Rocchelli che andrà in onda il 9 Giugno su Raitre nel corso del programma “L’ora di legalità”.
 
Napoli ricorda Andy Rocchelli Napoli ricorda Andy Rocchelli
Napoli ricorda Andy Rocchelli Napoli ricorda Andy Rocchelli
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


Segnala questo articolo:
  • E-mail this story to a friend!
  • Google
  • Facebook
  • TwitThis
  • YahooMyWeb
  • Live
  • oknotizie
  • Segnalo
  • Digg
  • del.icio.us
  • Tumblr
  • Wikio
  • Wikio IT
  • Print this article!
  • Blogosphere News
  • LinkedIn
  • segnalo
  • Yahoo! Buzz

Lascia un commento