Inpgi, oltre 24 milioni per i mutui ipotecari agli iscritti


E’ stato approvato dal Consiglio di amministrazione Inpgi il bando di concorso mutui 2010, con uno stanziamento di 24 milioni e mezzo di euro finalizzati alla concessione di mutui ipotecari ai giornalisti iscritti all’Inpgi principale. Di questa somma, 5 milioni di euro sono stati riservati ai mutui oggetto di portabilità e 2 milioni di euro alle cooperative edilizie costituite tra giornalisti iscritti all’Inpgi.
Tenuto conto dell’aumento dei prezzi degli immobili, soprattutto nelle grandi città, il Consiglio di amministrazione ha deliberato di aumentare gli importi massimi concedibili per alcune tipologie di mutuo:

- da 250.000 a 300.000 euro per l’acquisto della prima casa;
- da 375.000 a 450.000 euro per i coniugi o conviventi more uxorio, figli, fratelli e sorelle entrambi giornalisti, per l’acquisto o la costruzione della prima casa;
- da 130.000 a 175.000 euro per la ristrutturazione della prima casa;
- da 130.000 a 150.000 euro per la ristrutturazione di altri immobili ad uso abitativo.

L’importo mutuato potrà essere ammortizzato, a scelta del mutuatario, in 10, 15, 20 anni o 25 anni.

Per determinare il tasso fisso d’interesse da applicare sui mutui, l’Inpgi utilizza un meccanismo mensile di adeguamento automatico, che prevede una percentuale fissa (spread) applicata all’Eurirs. Il tasso applicato sarà quello in vigore nel mese di stipula del contratto di mutuo.

I tassi in vigore, accompagnati dai relativi piani di ammortamento, vengono pubblicati all’inizio di ogni mese sul sito www.inpgi.it, nella sezione “Comunicazioni”.

“Oltre al tasso di interesse vantaggioso – afferma il Presidente Andrea Camporese – i colleghi che decidono di chiedere un mutuo all’Inpgi beneficiano anche di altri aspetti di flessibilità, quali la mancanza di penalità in caso di estinzione anticipata, l’assenza di spese accessorie (incasso rata, richieste conteggi, rilascio dichiarazioni) e costi contenuti relativi alle spese di istruttoria e di perizia. Inoltre, per i giovani colleghi di età inferiore a 40 anni, è previsto l’ammortamento a rate crescenti. Questo sistema consente di pagare rate meno impegnative all’inizio della carriera, allorché si dispone di retribuzioni più basse”.

Tutti coloro che sono interessati a richiedere un mutuo potranno inviare le domande (a mezzo raccomandata) al seguente indirizzo : Inpgi, Ufficio Mutui, Via Nizza n. 35, 00198 Roma, oppure consegnate a mano – previo rilascio della ricevuta – direttamente presso l’Ufficio mutui in Via Nizza, 35 a Roma e presso gli Uffici di corrispondenza regionali. Il termine per la presentazione delle domande scadrà il 31.12.2010.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.inpgi.it oppure rivolgendosi agli Uffici di corrispondenza regionali o all’Ufficio mutui della sede dell’Inpgi di Roma, tel. 06/8578277-274.


Segnala questo articolo:
  • E-mail this story to a friend!
  • Google
  • Facebook
  • TwitThis
  • YahooMyWeb
  • Live
  • oknotizie
  • Segnalo
  • Digg
  • del.icio.us
  • Tumblr
  • Wikio
  • Wikio IT
  • Print this article!
  • Blogosphere News
  • LinkedIn
  • segnalo
  • Yahoo! Buzz

Lascia un commento