Cartabia, intercettazioni, querele - Lo stato attuale di diritti e doveri deontologici del giornalista - Lunedì 4 dicembre corso convegno in Lombarda


555

“Fare cronaca” è sempre più difficile. Specialmente se la cronaca è di “nera”, giudiziaria o ha attinenza con il mondo della giustizia.
La causa principale sono le regole che, imposte dal legislatore, tendono a porre dei limiti, dei paletti, alla diffusione delle informazioni. Anche se con un presunto buon intento, ossia a tutela delle indagini, degli indagati, dello svolgimento degli atti processuali, i nuovi interventi legislativi hanno però prodotto storture rispetto al diritto di cronaca, alla libertà d’azione dei giornalisti e, conseguentemente, al diritto all’informazione del cittadino.
A quasi due anni dall’entrata in vigore della norme sulla presunzione d’innocenza, l’Associazione Lombarda dei Giornalisti ha organizzato il convegno-corso con crediti deontologici per i giornalisti, “Cartabia, intercettazioni, querele - Lo stato attuale di diritti e doveri deontologici del giornalista”.
L’approfondimento sarà un momento di riflessione e analisi tra gli addetti ai lavori impegnati sui vari fronti: magistrati, avvocati, docenti, giornalisti.
L’obiettivo è quello di mettere a confronto i protagonisti di questa partita, rispetto alle situazioni che via via si sono venute a creare, tra applicazioni delle norme a volte distoniche e in molti casi difformi rispetto a medesime situazioni.
L’incontro, è in programma lunedì 4 dicembre dalle 9.30 alle 12.30 (ed è ancora possibile iscriversi alla piattaforma www.formazionegiornalisti.it per la partecipazione con crediti in presenza) e si svolgerà alla sede della ALG, in viale Monte Santo 7 a Milano.
In particolare si approfondiranno i rischi che corre la cronaca, in termine di libertà d’informazione, con il recentissimo disegno di legge Nordio in materia di intercettazioni.
Relatori della giornata sono il Procuratore aggiunto a Milano, dott. Eugenio Fusco, l’avv. Paolo Della Sala, penalista e presidente del Consiglio territoriale di disciplina della Lombardia, il professor Giulio Enea Vigevani, Ordinario Diritto Costituzionale Università degli Studi Milano Bicocca, Maria Fiore, cronista di giudiziaria della “Provincia Pavese”, Carmine Guarino cronista di nera del quotidiano on line “MilanoToday”.
È previsto l’intervento del presidente dell’Associazione Lombarda Giornalisti Paolo Perucchini, mentre la giornata sarà coordinata da Marinella Rossi, giornalista giudiziaria, componente della giunta della ALG.


Lascia un commento