Attacco no vax al direttore di Espansione Tv - La solidarietà della Alg: Minacce inaccettabili


etvInaccettabile attacco “no vax” ai giornalisti dell’emittente di Como Espansione Tv e in particolare del direttore Andrea Bambace, “colpevole” secondo loro, di aver criticato con un editoriale, un altro atto di vandalismo, quello contro l’ospedale di Cantù. Sui muri dell’ospedale, lo scorso dicembre, erano comparse scritte violente sempre a opera di no vax, stigmatizzate, appunto, dal direttore di Espansione Tv.
C’è chi però non ammette il diritto di critica della libera informazione: nella notte tra mercoledì e giovedì, infatti, vandali hanno deciso di imbrattare con le loro scritte violente, anche i muri della sede dell’emittente, insultando pesantemente il direttore. L’ennesima dimostrazione di come l’informazione per qualcuno sia un fastidio. Minacce inaccettabili, che però non intimoriscono i cronisti, come ha sottolineato anche il presidente dell’Alg, Paolo Perucchini- “L’Associazione Lombarda dei Giornalisti - ha aggiunto Parucchini - esprime solidarietà e vicinanza ai colleghi comaschi e al direttore Bambace e sarà sempre al loro fianco contro qualsiasi intimidazione e da qualunque parte essa venga”.
Il sindacato lombardo dei giornalisti è vicino ai colleghi fin dalla prima ora delle minacce no vax in tempo di pandemia. E continuerà ad esserlo perché la difesa del principio della libera informazione è alla base del principio democratico di ogni società civile.
“Bene che l’atto vandalico sia stato immediatamente denunciato alle forze dell’ordine. Speriamo - conclude Perucchini - che si riesca ben presto a individuare i responsabili del raid, intervenendo nei loro confronti per quello che è un gesto intimidatorio da non sottovalutare”.


Lascia un commento