E’ morto Faiella dell’Ansa


E’ morto nella notte fra sabato e domenica a Milano, all’età di 50 anni, il collega dell’Ansa, Pasquale Faiella. Era nato a Napoli il 20 marzo 1961. Cronista di razza, aveva cominciato la carriera a Napoli nel quotidiano “Roma” prima di entrare nell’agenzia di stampa nella sede della Campania dove per oltre dieci anni ha seguito i principali fatti di cronaca nera e giudiziaria. Successivamente è stato chiamato alla sede centrale di Roma dove gli è stato affidato il delicato incarico di seguire l’attività di Palazzo di Giustizia. La sua
professionalità, il senso del dovere ed il rigore che poneva nel lavoro, lo hanno fatto apprezzare dalle fonti e dai colleghi.
Da circa un anno e mezzo aveva chiesto ed ottenuto il trasferimento nella sede milanese dell’Ansa dove in breve ha conquistato la stima e la simpatia dei colleghi e di quanti ha frequentato nell’attività quotidiana. Lascia la sua compagna, la collega del Corriere della Sera, Cristina Marrone, e il figlio Lorenzo di poco più di un anno.
L’Ordine dei Giornalisti della Campania ha voluto ricordare Pasquale Sottolineandone “l’altissimo profilo professionale e il grande
rigore”. Parole condivise dalla redazione milanese dell’Ansa e dall’Associazione lombarda dei giornalisti.
Pasquale Faiella si stava curando da una grave malattia, ma tutti pensavano e speravano che sarebbe guarito. Purtroppo non è stato così: la morte è stata improvvisa quanto ingiusta. (Ansa)


Segnala questo articolo:
  • E-mail this story to a friend!
  • Google
  • Facebook
  • TwitThis
  • YahooMyWeb
  • Live
  • oknotizie
  • Segnalo
  • Digg
  • del.icio.us
  • Tumblr
  • Wikio
  • Wikio IT
  • Print this article!
  • Blogosphere News
  • LinkedIn
  • segnalo
  • Yahoo! Buzz

Lascia un commento