1002 Sì (su 1040 votanti) al nuovo Statuto della Lombarda


La “Lombarda”, dopo quasi vent’anni, ha un nuovo Statuto. Che la proietta nel futuro.
L’Assemblea di tutti gli iscritti, consultati attraverso un referendum elettronico, lo ha approvato con oltre mille sì. Un risultato importante per il futuro dell’ALG, che si dota finalmente di regole operative e di gestione al passo con i tempi, destinate a migliorare a 360 gradi la sua iniziativa sindacale, politica, di rappresentanza, di servizio e di coinvolgimento della categoria.
“La soddisfazione è davvero grande - dichiara il presidente dell’Associazione, Paolo Perucchini - se si pensa che addirittura dal 1999 si cercava invano di migliorare con una riforma statutariale regole che governano l’attività del nostro sindacato. Ma non ci si era mai riusciti per resistenze politiche e per difficoltà oggettiva nel coinvolgimento della categoria”.
“Oggi, invece - continua il presidente Perucchini - lo abbiamo fatto grazie all’impegno delle colleghe e dei colleghi del Direttivo che hanno garantito un certosino lavoro di analisi e di proposta per definire il testo e i contenuti del nuovo Statuto, riuscendo a far convergere sul risultato finale la quasi totalità delle sensibilità presenti nel nostro sindacato”.
Ma a sorprendere è la straordinaria risposta dei colleghi iscritti al sindacato, che hanno capito l’importanza dell’iniziativa e la bontà dei contenuti proposti: lo dimostra la loro partecipazione attiva alla consultazione democratica. Al voto ha partecipato oltre il 25% degli iscritti: “Oltre qualsiasi quorum previsto per le modifiche statutarie - conclude Perucchini -. Una partecipazione che, su un tema come questo, nella nostra Associazione non ha precedenti e afferma inequivocabilmente la volontà degli iscritti”.
Questi i risultati del voto elettronico: hanno partecipato 1.040 soci sui 4143 aventi diritto, vale a dire una percentuale complessiva del 25,1%.
Hanno espresso voto favorevole 1.002 soci. 34 i contrari e 4 le schede bianche.
Alla consultazione hanno partecipato 911 giornalisti professionali (su 3.509 aventi diritto, vale a dire il 25,96%) e 129 giornalisti collaboratori (su 634 aventi diritto, vale a dire il 20,35%).
I professionali che si sono espressi favorevolmente sono stati 881; i contrari 26 e le schede bianche 4.
I collaboratori che si sono espressi favorevolmente sono stati 121; i contrari 8 e nessuna scheda bianca.
Il risultato è frutto del voto elettronico che si è svolto tra gli iscritti dalle ore 12.00 del 15 marzo alle ore 12.00 di oggi, 31 marzo.
I soci, nella seduta assembleare del 27 febbraio scorso avevano infatti deliberato che la consultazione online valesse quale voto in assemblea, specificando che, per la validità dello stesso, il quorum richiesto fosse quello previsto comunque dall’articolo 32 dello Statuto in tema di modifiche statutarie.


Segnala questo articolo:
  • E-mail this story to a friend!
  • Google
  • Facebook
  • TwitThis
  • YahooMyWeb
  • Live
  • oknotizie
  • Segnalo
  • Digg
  • del.icio.us
  • Tumblr
  • Wikio
  • Wikio IT
  • Print this article!
  • Blogosphere News
  • LinkedIn
  • segnalo
  • Yahoo! Buzz

Lascia un commento