Agenzie di stampa, presentata al Senato una mozione che chiede una legge di sistema per il comparto


Aprire il confronto con le rappresentanze sindacali e adottare con urgenza soluzioni alternative al bando di gara europeo. Questi i due impegni che il governo dovrebbe assumere secondo il testo depositato a Palazzo Madama.

«Aprire il confronto con le rappresentanze sindacali dei lavoratori interessati, con il massimo coinvolgimento possibile anche delle rappresentanze dei giornalisti delle agenzie che hanno recentemente indetto uno sciopero contro la decisione del Governo» e «adottare con la massima urgenza soluzioni alternative, a partire dall’assunzione di iniziative normative per giungere ad una legge di sistema per le agenzie di stampa, che garantiscano maggiormente la difesa del pluralismo informativo, il mantenimento all’interno delle aziende nazionali della produzione di informazione su tutte le questioni strategiche, e la tutela dei livelli occupazionali».
Sono questi i due impegni che il governo dovrebbe prendere prima di mettere a punto il bando di gara europeo per le agenzie di stampa secondo quanto prevede la mozione che ha come primo firmatario il senatore socialista Enrico Buemi.
La mozione, presentata oggi a Palazzo Madama, è stata sottoscritta anche dai senatori Laniece, Orellana, Longo Fausto Guilherme, Panizza, Mineo, Tocci, Pagano, Perrone, Molinari.


Segnala questo articolo:
  • E-mail this story to a friend!
  • Google
  • Facebook
  • TwitThis
  • YahooMyWeb
  • Live
  • oknotizie
  • Segnalo
  • Digg
  • del.icio.us
  • Tumblr
  • Wikio
  • Wikio IT
  • Print this article!
  • Blogosphere News
  • LinkedIn
  • segnalo
  • Yahoo! Buzz

Lascia un commento