Scuola dei Cdr: le lezioni


Dall’INPGI all’INPS, ne parla la Scuola dei CDR

Giovedì 30 novembre ore 10.30 lezione in Lombarda e on line su richiesta

scuola-dei-cdr1

Il 1° luglio 2022 è cominciata l’era Inps della previdenza dei giornalisti.
Almeno per quanto riguarda contrattualizzati e pensionati.
Da quella data, infatti, per quella che era definita la “gestione principale” è cambiato tutto. L’Inpgi ha passato il testimone, insieme agli iscritti lavoratori subordinati e pensionati all’Istituto
nazionale di previdenza sociale.
Così su contribuiti, pensioni, disoccupazioni e tutte le altre prestazioni la competenza è passata all’Inps, con cui i giornalisti devono imparare a costruire un nuovo rapporto.
Certo, è stato previsto un percorso “morbido” d’atterraggio verso le regole normalmente applicate alla generalità dei lavoratori italiani. In primo luogo mantenendo i diritti acquisiti con il principio del “pro rata”. Il passaggio Inpgi-Inps tuttavia ha “sconvolto” le abitudini dei giornalisti che fino alla fine di giugno 2022 erano abituati ad avere un rapporto privilegiato e diretto con il “proprio” ente previdenziale.
Per far chiarezza, fugare dubbi, avere un quadro aggiornato sulle tappe della transizione previdenziale dei giornalisti giovedì 30 novembre (ore 10.30) l’Associazione Lombarda dei Giornalisti ha organizzato il quinto appuntamento della Scuola dei CdR della ALG.
Ospite della giornata Marina Macelloni, presidente Inpgi, Guido Besana e Monica Forni, rispettivamente segretario e tesoriere ALG.


Smart working/lavoro agile: come, dove e quando. Martedì 7 novembre 4° incontro della Scuola dei CdR

cdr4Lo smart working in redazione, dalla pandemia alla post pandemia. Si concentrerà su questo tema il 4° incontro della Scuola dei CdR dell’Associazione Lombarda dei Giornalisti.
Nel corso della mattinata, saranno affrontati gli argomenti legati alla gestione dello smart working nel settore dell’informazione: la normativa generale, la fine dello stato di emergenza e della normativa in deroga, le differenze con il telelavoro e il lavoro a domicilio, i riflessi sull’organizzazione del lavoro, gli accordi individuali e la necessità di quelli collettivi, il ruolo del direttore.
Relatori della giornata saranno Guido Besana (segretario Alg), Anna Del Freo (vicepresidente Alg) e Paolo Perucchini (presidente Alg).
Considerato l’interesse dell’argomento e le richieste pervenute da molti Comitati e fiduciari di redazione, l’incontro sarà in forma mista: oltre alla possibilità di intervenire alla sede della Lombarda, in viale Monte Santo 7, i rappresentanti sindacali redazionali potranno fare richiesta di accedere al collegamento su piattaforma Zoom alla segreteria della ALG: segreteriaalgmi@assogiornalisti.it . La lezione della Scuola dei CdR prenderà avvio alle 10.30.


Come affrontare i licenziamenti collettivi

sccdr1È in programma mercoledì, 18 ottobre, alla sede della ALG, a Milano, in viale Monte Santo 7, il terzo appuntamento di formazione della Scuola dei Cdr e dei fiduciari di redazione organizzata dall’Associazione Lombarda dei Giornalisti.
In questa occasione, sotto i riflettori saranno messe le procedure di licenziamento collettivo.
Il tema è estremamente delicato: negli ultimi mesi nelle redazioni italiane il rischio di incrociarsi con queste situazioni è decisamente incrementato. Conoscere le linee guida, capire quali siano le motivazioni che spingono le aziende a intraprendere questa strada, valutare le condizioni di un confronto sindacale diventa elemento fondamentale per gestire al meglio le relazioni sindacali necessarie in questi frangenti.
Docente della giornata sarà Guido Besana, segretario della ALG, che approfondirà il tema sotto numerosi aspetti. A partire da quando si applica e cosa comporta l’apertura della procedura prevista dalla “Legge 223”. Si analizzeranno le motivazioni che stanno alla base della richiesta di riduzione del personale, le modalità di gestione alternativa degli esuberi. Così come i possibili obiettivi che ci si può attendere dalla conduzione positiva di una trattativa.
Ma ci si soffermerà su quali norme possono essere utilizzate a contrasto dei licenziamenti, su quali sono le condizioni per un accordo e quelle per un mancato accordo.
Ovviamente sguardo anche al rapporto da tener con l’assemblea dei lavoratori interessati. Così come, ovviamente, l’analisi dei criteri di legge e i criteri che scaturiscono in caso di un’intesa.
All’incontro, che sui terrà in presenza, interverrà anche il presidente della Lombarda, Paolo Perucchini.


Il Decreto Lavoro: novità, obblighi e opportunità - Venerdì 29 settembre torna la Scuola dei CdR

sccdrIl tema è il “Decreto Lavoro”, con le sue novità, gli obblighi e le opportunità. La seconda lezione alla Scuola dei CdR e dei Fiduciari di redazione dell’Associazione Lombarda dei Giornalisti farà luce su questo delicato tema che contraddistingue il mondo del lavoro italiano.
L’appuntamento è alle 10.30, alla sede della ALG, in viale Monte Santo 7 a Milano.
Relatore della mattinata sarà l’avvocato Maurizio Borali, del team legale della Lombarda, accompagnato dal segretario della Lombarda Guido Besana.
Nel corso della mattinata saranno trattati i seguenti argomenti: le novità in materia di contratti a termine, le modifiche agli obblighi informativi, i contratti di espansione, nuove misure di sostegno al reddito che dal gennaio ’24 sostituiranno il reddito di cittadinanza, il Sistema informativo per l’inclusione sociale e lavorativa e i nuovi percorsi previsti, gli incentivi alle assunzioni, per l’occupazione giovanile e all’imprenditorialità, le novità in materia di sicurezza sul lavoro, nuova Cigs in deroga, interventi sul cuneo contributivo e sul welfare aziendale.


Le relazioni sindacali

scuolacdrCon settembre l’Associazione Lombarda dei Giornalisti ha deciso di riavviare il percorso formativo della sua Scuola dei CDR e dei Fiduciari di Redazione. L’iniziativa riprende dopo la lunga pausa indotta dalla pandemia Covid e, come nelle sue prime edizioni, gli appuntamenti saranno in presenza, nella sala riunioni dell’ALG in viale Monte Santo 7 a Milano.
Gli appuntamenti sono fissati per i venerdì 22 e 29 settembre. E in occasione della prima data, sarà presentato un articolato programma che si svilupperà nei mesi di ottobre e novembre.
Venerdì 22 settembre (ore 10.30) partiremo con il tema: LE RELAZIONI SINDACALI
Anna del Freo, Guido Besana e Paolo Perucchini si soffermeranno sui temi legati al ruolo sindacale e alle modalità di ingaggio con direzione di testata e amministrazione aziendale di CdR e Fiduciari. Ci si soffermerà così su il Comitato di Redazione e i Fiduciari di Redazione nei contratti di lavoro stipulati dalla FNSI, compiti e poteri; le procedure di consultazione sindacale, come impostare e gestire una vertenza; i rapporti con la controparte, legittimazione reciproca e contrapposizione chiara; l’assistenza delle Associazioni Regionali di Stampa e della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, le norme che la prevedono e la dinamica interna alle delegazioni sindacali; le procedure di conciliazione e le commissioni paritetiche; i comunicati sindacali; il rapporto con l’assemblea; le vie legali.


Il Decreto dignità nel mondo del lavoro giornalistico

Lunedì 15 ottobre 2018, alle ore 10.00, nell’ambito della Conferenza dei Fiduciari e dei Comitati di Redazione della “Lombarda”, si svolgerà il quarto appuntamento per la “Scuola dei Cdr” dell’Associazione Lombarda dei Giornalisti:

Il Decreto dignità nel mondo del lavoro giornalistico

Relatore: avv. Maurizio Borali (Studio Fezzi)
È prevista una sessione di domande e risposte al termine dell’illustrazione della novità normativa.

Qui il manuale “ Il Decreto dignità nel mondo del lavoro giornalistico”


Il presente e il futuro della professione giornalistica

Ultimo appuntamento, prima della pausa estiva, per la “Scuola dei Cdr” dell’Associazione Lombarda dei Giornalisti.
Martedì 10 luglio 2018 alle ore 11.00 a Palazzo Pirelli in via Filzi 22 a Milano (Belvedere 31° piano) è in programma il convegno, organizzato in collaborazione con l’Ufficio Stampa del Consiglio della Regione Lombardia:

“Il presente e il futuro della professione giornalistica”
Tempo di domande, tempo di risposte: Ordine, Inpgi, Casagit, Fondo Pensione e Fnsi

La terza lezione sarà speciale: oltre a coinvolgere i colleghi Fiduciari e rappresentanti dei Comitati di redazione, questo appuntamento è aperto a tutti i giornalisti interessati. E le domande dei colleghi saranno le protagoniste.
Le risposte, invece, saranno direttamente garantite dai vertici nazionali della categoria. All’incontro, infatti, parteciperanno il Segretario generale Fnsi, Raffaele Lorusso e il presidente Giuseppe Giulietti, il coordinatore degli enti di categoria, Giovanni Negri, insieme a tutti i presidenti: per l’Ordine nazionale Carlo Verna, per l’Inpgi, Marina Macelloni, per la Casagit Daniele Cerrato, per il Fondo Pensione Complementare, Enrico Castelli.
Proprio a loro tutti i colleghi che parteciperanno potranno rivolgere le domande che ritengono opportune.
Ai componenti dei Comitati di redazione e ai fiduciari che parteciperanno all’incontro, sarà rilasciato in quella sede il permesso sindacale per la partecipazione all’iniziativa della “Scuola dei CdR”.

Qui il manuale “Il presente e il futuro della professione giornalistica”


I segreti della busta paga e i congedi parentali

Continua in Lombarda “La Scuola dei Cdr”, ’iniziativa che prevede incontri formativi destinati ai fiduciari e ai componenti dei comitati di redazione, organizzata con la collaborazione dei professionisti, avvocati, fiscalisti, consulenti del lavoro, tributaristi, che assistono l’Associazione Lombarda dei Giornalisti.
Il prossimo incontro del ciclo formativo si tiene venerdì, 11 maggio 2018, alle 10.30 nella sede dell’Associazione, in viale Monte Santo 7 e ha come tema “La busta paga - com’è strutturata e come si legge. I congedi parentali - quando, quanto e come “.
La prima parte verrà illustrata dalla consulente del lavoro, Giovanna Modesti, dello Studio Pagliuca; la seconda, invece, sarà affrontata dall’avvocato Isabella Fiorella.
La Scuola dei Cdr si articola in varie “lezioni”, tutte su temi utili allo svolgimento dell’attività sindacale di base.
Quello in programma venerdì, va ricordato, è il secondo appuntamento, dopo quello sul tema “Art. 34 CNLG e Regolamento Cdr e Fiduciari” e una precedente iniziativa sul Jobs act, da cui aveva preso forma l’idea della formazione continua gestita dalla Lombarda e dedicata ai Fiduciari e ai Cdr.

Qui il manuale sulla busta paga e i congedi parentali


Art. 34 CNLG e Regolamento Cdr e Fiduciari

Venerdì 9 marzo 2018 parte “La Scuola dei Cdr”, un’iniziativa dell’Associazione Lombarda dei Giornalisti per fornire ai Comitati di Redazione e ai Fiduciari presenti in tutte le redazioni lombarde la formazione necessaria ad affrontare il loro compito.
L’incontro formativo, che si terrà presso la sede Alg in viale Monte Santo 7 alle ore 10.30 e a cui parteciperanno gli avvocati Maurizio Borali e Andrea Ottolini, si svolgerà nell’ambito dell’assemblea generale dei Cdr e Fiduciari della Lombardia.
Il ruolo del Cdr e del Fiduciario è sempre stato cruciale. Si tratta della prima cellula del sindacato sul territorio e nelle redazioni, e svolge un ruolo determinante, confrontandosi quotidianamente con l’azienda, a tutela non solo di tutti i colleghi giornalisti, ma della professione stessa.
A maggior ragione, il ruolo dei Comitati di Redazione e dei Fiduciari è fondamentale oggi, con la crisi che dura da quasi 10 anni, non è ancora finita e ha portato nelle redazioni i tagli degli integrativi, le politiche restrittive, gli ammortizzatori sociali.
Un Cdr debole o impreparato significa meno tutele per i giornalisti e un indebolimento di tutto il sindacato. Per essere forti, Cdr e Fiduciari devono essere prima di tutto consapevoli di quali sono i diritti dei giornalisti e di cosa prevede il contratto. Ma devono avere anche una corretta panoramica generale sulle normative che riguardano l’editoria. Una materia tradizionalmente non semplice.
L’Associazione Lombarda dei Giornalisti, che ovviamente resta a disposizione con la sua struttura per fornire ogni sorta di supporto a chi fa sindacato nelle varie testate e in generale a tutti i colleghi, si impegna però anche a dare ai Comitati di Redazione e ai fiduciari gli strumenti conoscitivi per svolgere al meglio i propri compiti.
Da questa preoccupazione, ma anche dalle richieste degli stessi colleghi impegnati come Cdr o come Fiduciari, è nata l’idea di un ciclo di incontri per renderli edotti proprio su tutte quelle materie che sono il loro pane quotidiano.
Partiremo dalla base, prendendo in esame la regola cardine che dà vita alla rappresentanza sindacale nel mondo dell’informazione, cioè l’articolo 34 del Contratto Nazionale di Lavoro Giornalistico, che è appunto dedicato al “Comitato di Redazione” e spiega cosa la rappresentanza sindacale aziendale può e deve fare, le sue prerogative, i suoi compiti, i suoi limiti.
I docenti saranno gli avvocati della Lombarda, che da sempre difendono i colleghi e sono tra i massimi esperti in Italia del nostro contratto.
Nei prossimi mesi, poi, sempre grazie alla disponibilità dei consulenti della ALG e della FNSI, organizzeremo altri appuntamenti della nostra Scuola con incontri che entreranno nello specifico di temi, situazioni e argomenti materia dell’attività dei Cdr stessi.

Qui il manuale sull’Art 34 del CNLG e ruolo dei CdR e Fiduciari di Redazione