Telereporter, stop allo sciopero


La lotta talvolta paga. I lavoratori - giornalisti,tecnici e amministrativi – di Telereporter e Telecampione del Gruppo Profit hanno
interrotto martedì 15 novembre,  lo sciopero a oltranza iniziato venerdi’ 11. Lo ha deciso a maggioranza l’assemblea
dei dipendenti.

Il motivo dell’agitazione sindacale - è spiegato in una nota - era il mancato accordo sulla chiusura della procedura di mobilità con la riduzione dei 35 licenziamenti inizialmente annunciati lo scorso agosto. I lavoratori avevano denunciato
inoltre che ”non sono stati pagati gli ultimi tre stipendi, 18 mesi di buoni pasto e un anno di rimborsi spese”.
Per questo motivo avevano chiesto la ridefinizione del piano industriale con la riduzione dei licenziamenti e il pagamento graduale degli arretrati.
Oggi giornalisti e tecnici hanno deciso la revoca dello sciopero perchè l’azienda ‘’si è assunta degli impegni scritti nei confronti dei dipendenti”.
Tra questi: le scadenze per il pagamento delle retribuzioni arretrate e di quelle future e l’ impegno a non procedere con i licenziamenti prima del 2012 e ad usare gli ammortizzatori sociali, qualora fosse possibile, per tutto l’anno prossimo posticipando di conseguenza la riduzione del personale. In particolare, nel 2009 furono licenziati nove redattori e il piano di ristrutturazione ne prevede ora altri quattro. (fonte: Ansa)


Segnala questo articolo:
  • E-mail this story to a friend!
  • Google
  • Facebook
  • TwitThis
  • YahooMyWeb
  • Live
  • oknotizie
  • Segnalo
  • Digg
  • del.icio.us
  • Tumblr
  • Wikio
  • Wikio IT
  • Print this article!
  • Blogosphere News
  • LinkedIn
  • segnalo
  • Yahoo! Buzz

Lascia un commento