Avvicinare il sindacato ai freelance e individuarne la domanda di servizi


Avvicinare il sindacato ai freelance e individuarne la domanda di servizi. Sono questi gli obiettivi di lungo periodo a cui rispondono le prime proposte sui progetti concreti da avviare nella seconda fase del lavoro della Commissione regionale lombarda, raccolte nella riunione del 14 luglio.

La creazione di una comunità virtuale di giornalisti freelance, attraverso i social network, è in questo senso un passo importante di cui occorre però verificare la fattibilità concreta con le risorse a disposizione. Si procederà quindi a una prima fase di sperimentazione.

È stato giudicato necessario – come primo esempio di attività strettamente sindacale della Commissione, in coordinamento con tutta la Alg – spiegare ai Comitati di redazione e ai fiduciari i loro compiti di tutela dei freelance e fornire loro dei punti di riferimento per le eventuali trattative, anche economiche, in modo che sia riconosciuta la qualità del lavoro e delle competenze dei giornalisti.
I social network possono essere utili anche per individuare la domanda dei servizi di tutte le diverse figure professionali contenute nell’insieme dei freelance.

La Commissione ritiene che la formazione sia in ogni caso centrale per migliorare le competenze lavorative dei freelance e intende individuare e proporre una serie di corsi disegnati attorno alla figura professionale e alle esigenze dei giornalisti autonomi e dei disoccupati, con attenzione anche a quelle fasce di età che possono trovare maggiori difficoltà nell’uso delle nuove tecnologie.
È stato giudicato importante inoltre raccogliere e mettere a disposizione tutte le informazioni e i consigli pratici utili per il giornalista “autonomo”, in forme da definire.

La ricerca di convenzioni dedicate alle particolari esigenze della vita lavorativa dei freelance, ma non chiuse agli altri giornalisti, è un altro dei compiti che la Commissione si propone di svolgere.

La prossima riunione si svolgerà a metà settembre per la definizione dei progetti, delle loro priorità e delle modalità operative.


Segnala questo articolo:
  • E-mail this story to a friend!
  • Google
  • Facebook
  • TwitThis
  • YahooMyWeb
  • Live
  • oknotizie
  • Segnalo
  • Digg
  • del.icio.us
  • Tumblr
  • Wikio
  • Wikio IT
  • Print this article!
  • Blogosphere News
  • LinkedIn
  • segnalo
  • Yahoo! Buzz

Lascia un commento