La forza del lavoro autonomo, le richieste dei freelance


Maggiori servizi di formazione e consulenza, più tutele e garanzie normative ed economiche, l’esigenza di una rete di comunicazione e di informazione sulle iniziative territoriali, una rappresentanza più strutturata all’interno del Sindacato a livello regionale e nazionale. Le richieste e le esigenze dei giornalisti lavoratori autonomi sono state al centro del primo Incontro nazionale sui freelance che si è svolto a Roma, nella sede della Federazione nazionale della stampa, su iniziativa del Dipartimento “Industria dell’informazione, Nuove organizzazioni del lavoro, Lavoro autonomo” coordinato dal Vicesegretario nazionale, Daniela Stigliano.

Una giornata di dibattito, ampio e articolato, tra la Giunta esecutiva della Fnsi, Segretari, Presidenti e responsabili del lavoro autonomo delle Associazioni regionali di stampa e rappresentanti dei gruppi di freelance che si sono costituiti nelle diverse Regioni, a cui hanno partecipato oltre cento colleghe e colleghi di tutta Italia. All’incontro hanno inoltre portato il loro contributo e una visione internazionale dell’esperienza e dei problemi del lavoro autonomo  Renata Schroeder, direttore della Federazione europea dei giornalisti (Efj), e Kornelia Doren, vice responsabile area freelance della Baviera, espressione del Sindacato dei giornalisti tedeschi (Djv).

Tutti gli interventi, anche quelli di chi ha assunto una posizione più articolata rispetto all’azione politica del Sindacato verso i tanti autonomi e precari, che operano all’esterno delle redazioni con scarse garanzie e compensi bassi e incerti, hanno espresso una convinzione condivisa: la Fnsi è la casa comune dei giornalisti italiani, solo un’azione forte e condivisa dall’intera categoria può consentire di difendere l’autonomia e l’indipendenza dei colleghi e di tutelare tutti coloro che la professione giornalistica la esercitano e che contribuiscono in maniera determinante alla pubblicazione di giornali, radio, tv e testate online, pur con rapporti di lavoro e di collaborazione differenti.

Dopo questo primo incontro, la Fnsi organizzerà nei prossimi mesi una serie di assemblee e riunioni sul lavoro autonomo, anche a carattere di seminario di informazione e formazione, in tutte le Regioni, in coordinamento stretto con le Associazioni regionali di stampa e con i gruppi di freelance. Con l’obiettivo di costruire una espressione rappresentativa reale e stabile dei giornalisti autonomi all’interno della Federazione della stampa.


Segnala questo articolo:
  • E-mail this story to a friend!
  • Google
  • Facebook
  • TwitThis
  • YahooMyWeb
  • Live
  • oknotizie
  • Segnalo
  • Digg
  • del.icio.us
  • Tumblr
  • Wikio
  • Wikio IT
  • Print this article!
  • Blogosphere News
  • LinkedIn
  • segnalo
  • Yahoo! Buzz

Lascia un commento